Arts

A Palazzo Ducale Kértész e le pieghe della luce

(Ansa, 23/02/18) – E’ stato uno dei più grandi fotografi del Novecento, unico, rivoluzionario, capace di usare la luce per piegare una realtà intesa sempre e comunque come poesia. Per questo Palazzo Ducale dedica al grande maestro ungherese André Kértész una grande retrospettiva allestita nel sottoporticato di palazzo Ducale fino al 16 giugno.

La retrospettiva curata da Denis Curti ripercorre in cinque diverse sezioni e 180 fotografie, l’intero percorso artistico di Kértész fatto di immagini che prediligono gli attimi, le emozioni passeggere ritratte con un senso unico per la luce e i suoi giochi, le sue pieghe piene di ombre capaci di scolpire l’istante stesso in cui una cosa, una persona, un momento vengono fotografati.

La mostra è organizzata da Jeu de Paume di Parigi in collaborazione con la Médiateque de l’Architecture e du patrimoine, il ministero della Cultura francese con diChroma photography e con la partecipazione di palazzo Ducale.

Ansa, A Palazzo Ducale Kértész e le pieghe della luce