Arts Culture

Il futurismo italiano conquista le Nazioni Unite

Il futurismo italiano conquista le Nazioni Unite(P.Perazzolo – Famiglia Cristiana, 08/10/16) – E il futurismo riuscì a conquistare anche le Nazioni Unite. Una selezione di opere della mostra Dinamismi ed elasticità. Boccioni 100, realizzata dal Comune di Milano a Palazzo Reale dal 23 marzo al 10 luglio scorsi, è stata allestita al Palazzo di vetro dell’Onu, dove per tutta questa settimana accoglierà ogni mattina i diplomatici che lavorano al Palazzo di Vetro.

L’iniziativa nasce per festeggiare il seggio italiano in Consiglio di Sicurezza dell’Onu: ieri per la prima volta la delegazione guidata dal Rappresentante permanente Sebastiano Cardi ha partecipato in qualità di osservatore ai lavori dei Quindici, in vista dell’ingresso ufficiale in gennaio, per il primo anno del seggio condiviso con l’Olanda.

Che significato ha la trasferta newyorkese dei futuristi italiani? «Gli elementi alla base dei due quadri e dei quattro disegni di Boccioni in trasferta a New York – modernità, energia e dinamismo – sono gli stessi che ispirano il mandato italiano del prossimo anno», ha detto Cardi all’inaugurazione.

L’esposizione, che ha luogo nella Delegates Entrance, è stata organizzata in tempi lampo grazie a una vera e propria operazione di diplomazia culturale, perché «la cultura abbatte muri e crea ponti», ha spiegato Federica Olivares che ne è stata madrina. «A marzo è nata l’idea, a luglio è arrivato il via libera definitivo», ha detto Danka Giacon, curatrice del Museo del Novecento. Non è stato possibile tenere aperta la mostra oltre il limite di una settimana. Resterà però, a corollario dell’evento, il video Umberto Boccioni. L’ansia del nuovo realizzato dalla Rai.
P.Perazzolo – Famiglia Cristiana, Il futurismo italiano conquista le Nazioni Unite