International Technology

L’Europa punta sulle tecnologie quantistiche

L'Europa punta sulle tecnologie quantistiche(ANSA, 20/05/16) – Internet più veloce e carte di credito più sicure sono fra le ricadute cui potrebbe portare il programma europeo sulle tecnologie quantistiche da 1 miliardo di euro, che dovrebbe essere completato nel 2017 per entrare nella fase operativa nel 2018. La tabella di marcia è stata definita nella conferenza sulle tecnologie quantistiche in corso ad Amsterdam, che ha lanciato il ‘Manifesto Quantistico’ alla base del programma.

Il documento, firmato da 3.100 ricercatori, ”indica i quattro settori ritenuti strategici: comunicazione, simulazione, computer quantistici, sensori e metrologia”, ha detto all’ANSA uno degli autori del Manifesto, Tommaso Calarco, direttore del centro di Scienza e Tecnologia Quantistica presso le università di Ulm e Stoccarda, e presidente del comitato scientifico che ha organizzato la conferenza.

L’obiettivo è arrivare allo sviluppo entro 5 anni di orologi atomici ancora più precisi di quelli attuali; entro 10 anni di creare una rete internet quantistica che colleghi le principali città europee e realizzare carte di credito ultrasicure basate sulla crittografia quantistica. Ma forse il progetto più ambizioso di tutti è costruire entro 10 anni un computer quantistico in grado di elaborare rapidamente calcoli che a un supercomputer richiederebbero un tempo pari a quello dell’età dell’universo.

Per realizzare questi progetti sono previsti finanziamenti per un miliardo di euro, che arriveranno dalla Commissione Ue, dall’industria e dagli Stati membri, attraverso programma nazionali. ”La Commissione Europea prevede di scrivere tutte le regole del programma entro giugno 2017” ha detto Calarco. Nei prossimi mesi, ha proseguito ”si aspettano input dalla comunità scientifica e dall’industria per dare indicazioni sui contenuti dei bandi, sugli strumenti finanziari da utilizzare, e su come facilitare la creazione di un ecosistema industriale”. Per esempio, ha aggiunto, ”la Microsoft, nel suo intervento ad Amsterdam ha fatto notare che bisognerà prevedere anche bandi sullo sviluppo di software destinati ai computer quantistici”.
Original source: http://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/hitech/2016/05/18/leuropa-punta-sulle-tecnologie-quantistiche_a7579814-7287-42cb-827a-7d1fb4c8fc57.html