Liguria Tourism

Da Pisa a Genova per parlare di marketing turistico

Da Pisa a Genova per parlare di marketing turistico(Comunicato Stampa, 24/01/18) – Presso l’istituto Professionale per i Servizi Enogastronomici e l’Ospitalità Alberghiera “Nino Bergese” di Genova Sestri Ponente martedi 30 gennaio 2018, alle ore 10:30 si parlerà di marketing turistico in compagnia del pisano Claudio Cerrai.

Sarà infatti presentato ai docenti ed agli studenti dell’istituto “N. Bergese” il libro “Tourism Incoming: basic knowledge about accommodation industry” scritto da C. Cerrai insieme a sua moglie Tamila Gvelesiani.
Claudio e Tamila hanno deciso di cimentarsi nella pubblicazione dell’opera con l’intento di fornire le conoscenze di base dell’”industria dell’accoglienza” sia principalmente a tutti gli studenti di qualsiasi istituto alberghiero, sia a tutti gli operatori del settore, sia infine anche a tutti i semplici curiosi.

Per un “turismo efficace ed efficiente” sono necessari sia la preziosa opera delle scuole alberghiere, a qualunque latitudine esse svolgano il loro ruolo, sia una diffusa consapevolezza delle principali dinamiche di tale specifico settore, sia soprattutto la conoscenza di una lingua pressochè “universale” che “faciliti” flussi turistici, culturali e commerciali tra popoli di diverse nazionalità e di diverse culture, ed è per questa ragione che gli autori hanno deciso di pubblicare il loro lavoro in lingua inglese.

PRESENTAZIONE
Secondo i dati del Word Travel and Tourism Council, a livello mondiale, il settore turistico annualmente genera incrementi economici ed occupazionali superiori a qualsiasi altra voce economica.
Il turismo è quindi un settore determinante al miglioramento dell’economia di una nazione, perché crea posti di lavoro, aumenta la produttività, genera ricchezza diffusa.

Il turismo può essere di tipo culturale, enologico, gastronomico, sportivo, di divertimento, naturalistico, congressuale, e può essere ulteriormente promosso da eventi mediatici come festival, spettacoli, fiere, etcc… .
I turisti spendono il loro denaro in una grande varietà di beni e servizi, per trasporti, divertimenti, musei, mangiare, dormire.
I Turisti contribuiscono ai profitti, alla creazione di posti di lavoro, alle entrate fiscali e al reddito di una nazione.

Alcuni settori del turismo, come alloggi e ristorazione sono considerati “settori primari”, poichè sono direttamente interessati dal fenomeno turismo.
Un aumento del numero di turisti che pernottano negli hotel o che si fermano a mangiare nei ristoranti crea consistenti flussi economici diffusi.

Inoltre l’economia che deriva dai “settori primari” del turismo implementa l’economia dei “settori secondari” (c.d. “indotto), e tutto ciò si traduce in una ulteriore accelerazione della crescita economia di una nazione.
Il turismo quindi può apportare benefici economici, quali valuta pregiata, occupazione, reddito, investimenti, e conseguentemente moltissimi benefici di natura sociale e culturale.

Nell’ambito del Turismo è importante il ruolo di formazione svolto dagli istituti alberghieri.
Gli istituti alberghieri preparano i giovani a lavorare nel mondo del turismo, ed al termine del periodo scolastico gli studenti hanno la possibilità di un inserimento quasi immediato nel mondo del lavoro.
Coloro che scelgono di lavorare nel settore alberghiero, devono conoscere molto bene gli aspetti relativi alla produzione ed all’erogazione di tutti i molteplici servizi alberghieri.

Ritengo però importante che gli studenti, per avere la piena consapevolezza del loro ruolo all’interno della struttura alberghiera in cui lavorano, debbano avere anche una conoscenza di base riguardo agli aspetti legati al management alberghiero.
Voglio perciò dare ai giovani che si apprestano a lavorare nel settore alberghiero informazioni semplici ed utili per comprendere le principali dinamiche di questo specifico settore del turismo.
Tamila Gvelesiani

GLI AUTORI
Tamila Gvelesiani
Nata nel 1964 a Akhmeta (GE), dopo un’esperienza di oltre dieci anni nella gestione aziendale, ha lavorato per quasi due anni in United Nations Development Programme Georgia. Dal 2012 vive in Italia dove ha frequentato numerosi corsi specifici (Brand/Corporate image, pubbliche relazioni, sviluppo del business turistico, etcc.) organizzati dalla Regione Toscana con i Fondi Strutturali Europei. E’ socia FIDAPA BPW Italia (International Federation of Business and Professional Women).

Claudio Cerrai
Nato nel 1957 in provincia di Pisa (IT), ha oltre 23 anni di esperienza nelle relazioni interpersonali. E’ membro A.I.S.M. (Associazione Italiana Sviluppo Marketing) e A.I.F. (Associazione Italiana Formatori Professionisti). E’ esperto in organizzazione eventi mediatici, marketing relazionale, comunicazione coordinata d’impresa, e conosce i fondamenti della N.L.P. (Neuro Linguistic Programming). Ha competenze che possono rivelarsi utili nei contesti in cui la “comunicazione” riveste un’importanza strategica.