Bloomsday Genoa 2019

(Comunicato Stampa, 07/06/19) – Per il quattordicesimo anno consecutivo il 16 giugno 2019 il Centro storico di Genova ospita le peregrinazioni di Leopold Bloom, protagonista dell’Ulisse di James Joyce, e dei comprimari Stephen Dedalus, studente, e Molly Bloom, cantante adultera: Ulisse, Telemaco, Penelope. L’evento è realizzato da decine di volontari che animano i diciotto episodi dall’alba a mezzanotte in luoghi corrispondenti a quelli dublinesi, dalla Torre di Stephen (si pronuncia /stiven/!) alla camera da letto di Molly (passando da osterie, biblioteche, aule, cimiteri, strade e lupanari). E’ un’occasione unica di confrontarsi in tempo reale col capolavoro più umano del Novecento e di scoprire una Genova nota e ignota, che il 16 giugno, Bloomsday, si sovrappone a Dublino e a tutte le città (e i mari) del mondo.

A cura di
Massimo Bacigalupo e Alberto Nocerino (Genova Voci)

Traduzioni utilizzate
Giulio de Angelis (Mondadori)
Enrico Terrinoni (Newton Compton)
Gianni Celati (Einaudi)

Con il patrocinio di
Dipartimento di Lingue e Culture Moderne – Università degli Studi di Genova
The James Joyce Italian Foundation

Il Bloomsday Genova 2019 è dedicato alla memoria di Carlo Vita, ottimo Leopold Bloom dalla prima edizione.

“Imperocché a’ dì sedici del mese della dea dagli occhi bovini e nella terza settimana dopo il dì della festa della Santa e Indivisibile Trinità essendo la figlia dei cieli, la vergine luna, nel suo primo quarto, si dette che quei dotti giudici ripararono nel tempio della legge…
— Bei tipi quelli là, dice il cittadino, vengono qui in Irlanda a riempirci di cimici.” (Ulisse: Il ciclope – ore 17-18)

“Stephen, palesemente di malumore, spinse da parte il recipiente del caffè o comunque lo si voglia chiamare aggiungendo, senza eccessi di cortesia:
— Non possiamo cambiar patria. Allora cambiamo argomento”. (Ulisse: Eumeo – ore 21-22)

IL PROGRAMMA