Liguria

Discarica in stile “Gomorra” scoperta a Lorsica in Valfontanabuona

(Il Secolo XIX, 30/04/14) – Auto e moto fuori uso, pneumatici, suppellettili varie, detriti: era una discarica di ogni tipo di materiale, ma per lo più catalogabile come “rifiuti speciali”, quella scoperta dalla polizia provinciale di Genova a Lorsica, in Val Fontanabuona. I rifiuti erano stipati in una cava sotterranea in località Balano e la scoperta ha coronato una indagine, coordinata dal commissario Paolo Lo Re, partita da segnalazioni di cittadini e condotta attraverso numerosi appostamenti in zona.

In questo modo, è stato possibile anche segnalare alla procura della Repubblica tre persone: il responsabile legale della ditta che gestisce la cava, un suo dipendente ed un ulteriore soggetto, esterno. Al contempo, si sono avviate le procedure per ripulire la cava.

«La polizia provinciale di Genova – è scritto nella nota diffusa dall’ufficio stampa della Provincia – ritiene che per risolvere il problema delle discariche abusive dovrebbero essere presi alcuni provvedimenti, ad esempio migliorare la gestione dei rifiuti e attuare adeguate politiche sui rifiuti che vadano a vantaggio delle comunità.

In particolare occorrerebbe migliorare il funzionamento delle discariche regolari, abbassando i costi che i cittadini devono sostenere per lo smaltimento dei rifiuti: oggi infatti smaltire un metro cubo di terre e detriti in una discarica regolare costa fino a 40 euro, ed è chiaro che tale onere incentiva il comportamento illecito da parte di cittadini e imprenditori disonesti, dotati di scarsa sensibilità ambientale.

Le politiche auspicate determinerebbero un sensibile decremento degli interventi di repressione contro il fenomeno delle discariche abusive, riducendo così il dispendio di risorse economiche e umane per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti».

Original source: http://www.ilsecoloxix.it/p/levante/2014/04/30/AQfEnhgC-discarica_valfontanabuona_scoperta.shtml

Our best book

YouTube Channel

Send this to a friend