Culture Liguria

È morto Roberto Napolitano

Roberto Napolitano

(Angelo Cacciola Donati, Onda International, 28/12/19) – Ieri è morto Roberto Napolitano, presidente della Società Economica di Chiavari dal 2004 al 2018, rinnovandola e dando vita a numerose iniziative, non solo cittadine ma anche a livello regionale. Non ho, comunque, intenzione di dilungarmi sulla sua vita, cosa che altri sapranno fare senz’altro meglio di me. Appresi della malattia da lui direttamente, poco tempo fa, mandandogli la bozza di un mio libro per avere un suo prezioso parere. Tra il 2008 e il 2012 patrocinò e collaborò con l’Associazione che dirigevo in almeno una decina di occasioni: iniziative sul Futurismo per lo più. Quando lo conobbi, devo riconoscere, mi dava una certa soggezione ma poi, in parte grazie alle manovre diplomatiche dell’indimenticabile Rita Guardincerri, iniziai a conoscerlo ed apprezzarlo. Era un uomo con una solida cultura e un ottimo intelletto: non gli sfuggiva niente. All’inizio non andavamo particolarmente d’accordo, anzi le nostre opinioni erano spesso contrarie seppur condite dal buon francese (Era una delizia far pratica con lui!). Però quando iniziammo a parlare di Futurismo trovammo un punto d’incontro formidabile che ci fece dimenticare le diversità e che ci accomunò nella “sfida del bello” con reciproca stima. Ne nacquero un paio di Sensimostre Futuriste, una cena futurista, Chiavari Futurista, una conferenza e varie iniziative minori (www,futurismo.org).

Per cui, Caro Roberto, sono sicuro che apprezzerai il tentativo di scrivere e dedicarti questa piccola poesia in stile futurista.

Parole

Siamo
come parole
librantesi
nell’aria,
in un arcipelago
di sensazioni
che lasciano
straripare
il ricordo:
sbuffante
come
una locomotiva
in corsa.

Our best book

YouTube Channel

Send this to a friend