Euskadi Society

L’organizzazione terrorista ETA si disarma

(A.Cacciola Donati – Onda International, 13/04/17) – Puntualmente, come indicato nel suo ultimo comunicato, l’8 di aprile scorso ETA ha consegnato le armi e gli esplosivi in suo possesso.  Il felice evento, che pone fine a una lunga serie di attentati e assassinati, è stato salutato da una folla festante di migliaia di persone che hanno invaso il centro di Bayonne, nei Paesi Baschi francesi.
Già all’alba, la gendarmerie presidiava gli otto depositi di armi, tutti sparsi nel territorio francese:  a Senpere, Barkoxe, Etxarri, Maslacq, Lahonton, Viellenave de Nabarenx, Araujuzo e a Adaux. In totale si trattava di 120 armi e di 3 tonnellate di esplosivi, oltre a munizioni e detonatori. La notte anteriore ETA aveva consegnato la mappa ai verificatori internazionali del processo di pace, che a loro volta l’avevano fatta pervenire al procuratore generale della Repubblica francese, François Molins, a Parigi.
Si apre così una nuova fase del processo di pace nei Paesi Baschi che dovrebbe portare, secondo tutti gli auspici, all’avvicinamento nelle carceri prossime al proprio paese dei prigionieri ETA e alla liberazione di coloro che versano in gravi condizioni di salute.