(S.Rosellini – Il Secolo XIX, 30/08/19) – Il progetto degli studenti di Architettura è stato presentato ieri al Lascito Cuneo Tra i temi discussi anche la raccolta differenziata e la nocciola Misto Chiavari

Eccola, illustrata nel dettaglio, la funivia che, secondo gli studenti di Architettura, potrebbe trovare spazio sul versante che da Montallegro scende a Pian dei Manzi. È una delle idee per il futuro della Fontanabuona presentate, ieri, al Lascito Cuneo, ed uno dei punti sviluppati all’interno dell’Expo Fontanabuona Tigullio 2019.

Il progetto degli studenti prevede 11 piloni, 2 cabine da 8–12 posti, per una percorrenza di 20 minuti da Montallegro, con collegamento alla funivia esistente, a Pian dei Manzi, e due stazioni intermedie, tra cui l’abitato di Coreglia Ligure. Costo? 5 milioni e 257.000 euro, per una gestione che ne richiederebbe 650.000 all’anno. «Giovedì sera ne ho parlato, al sindaco metropolitano Marco Bucci, dicendo che dal suo ente potrebbe partire uno studio di fattibilità, e l’ho trovato interessato» dice Renato Lagomarsino, responsabile del Centro di ricerca del Lascito Cuneo. «Serve la collaborazione, a più livelli, che forse si è andata perdendo – commenta Roberto Bobbio, docente di Urbanistica all’Università di Genova, che ha coordinato gli studenti – ma noi lavoriamo con piacere in Fontanabuona anche perché si trova ancora uno spirito di questo tipo».

S.Rosellini – Il Secolo XIX, Idee per la Fontanabuona: spunta anche una funivia

Related Article

No Related Article