Liguria

Prende forma il progetto “Enjoy Fontanabuona”

Prende forma il progetto “Enjoy Fontanabuona”

(D.Badinelli – Il Secolo XIX, 11/08/18) – Primi passi per far decollare “Enjoy Fontanabuona”. Scende in campo la sede Ascom di Chiavari, che nel suo bacino d’utenza ha anche Lavagna e le valli Aveto, Graveglia, Sturla e Fontanabuona. Chiamati a raccolta i Comuni, convocati per il 30 agosto, nell’ambito di Expo Fontanabuona. L’obiettivo, sollecitato dai promotori dell’idea, i commercianti di Gattorna, è avere il sostegno di un’organizzazione che sappia esercitare il ruolo di intermediario non solo con i Comuni della vallata (ai quali è richiesto di creare una rete amministrativa e di lavorare in sinergia), ma anche con Camera di commercio di Genova, Regione, Città metropolitana.

«L’entroterra chiede attenzione per far fronte ai problemi del commercio e non solo – dichiara Giampaolo Roggero, presidente Ascom – L’ultima situazione, giudicata discriminatoria dagli operatori, è l’esclusione di Moconesi dal bando della Camera di commercio per le piccole realtà interne. Per il futuro sarà importante allargare il ventaglio dei beneficiari, eliminando il parametro degli abitanti. L’obiettivo deve essere quello di aiutare tutti i centri delle vallate».

“Enjoy Fontanabuona” è un progetto, presentato nei mesi scorsi, di valorizzazione ambientale, turistica ed economica. Parte dagli esercenti di Gattorna, nel Comune di Moconesi (che non ne rivendicano la paternità in maniera campanilistica), ma vorrebbe estendersi all’intero territorio della val Fontanabuona. È costruito attorno alla ricerca del benessere, della vita all’aria aperta, della promozione di prodotti (anche gastronomici) locali e punta molto sul recupero del territorio, in particolare sulle potenzialità della pista ciclabile (da recuperare dopo anni di mancata manutenzione) e dell’anello del Caucaso. «Un circuito escursionistico di trenta chilometri che interessa il territorio di diversi Comuni – chiarisce Roggero – che Asd Chiavari Tigullio Outdoor, società organizzatrice della mezza maratona di Chiavari e della corsa sulla distanza di dieci chilometri, si impegna a valorizzare e gestire, organizzando eventi che attirino fruitori, e garantendo un presidio che sia, allo stesso tempo, una forma di tutela dall’abbandono del territorio e un servizio di accoglienza. La presenza di Ascom – prosegue il presidente dei commercianti – può essere trainante per convogliare le energie verso i canali giusti e dare vita a questo progetto, decisivo per il futuro della Fontanabuona e importante anche per le connessioni con le città della costa».

D.Badinelli – Il Secolo XIX, Prende forma il progetto “Enjoy Fontanabuona”