Culture Liguria Tourism

Gabriel García Márquez, Hemingway e Rapallo

Gabriel García Márquez, Hemingway e Rapallo

(A.Cacciola Donati – Onda International, 06/05/2017) – Alcune volte sono i piccoli dettagli dimenticati che svelano aspetti della storia altrimenti spesso ignorati. Infatti, anche se i rapallini ricordano con piacere il soggiorno di Ernest Hemingway nella loro città nell’inverno del 1923, forse i più ignorano, o hanno dimenticato, che proprio il racconto scritto dall’autore nell’Hotel Riviera è considerato come la sua migliore realizzazione. Qui non si tratta dell’opinione del sottoscritto o di qualche critico, ma bensì di un maestro insuperabile nel genere quale Gabriel García Márquez, l’autore di “Cien años de soledad” (Cent’anni di solitudine).
Infatti, il 29 Luglio del 1981, il famoso scrittore pubblicò su “El País” l’articolo “Mi Hemingway personal” (Il mio Hemingway personale) dove, sottolineando la grandezza dell’autore nord-americano nella creazione di racconti, affermava che “… all’interno di questa linea, dal mio punto di vista, il racconto nel quale meglio si condensano le sue virtù è uno dei più corti: Il gatto sotto la pioggia.” (Dentro de esa línea, para mi gusto, el cuento donde mejor se condensan sus virtudes es uno de los más cortos: Un gato bajo la lluvia.).
E’ senz’altro un motivo di orgoglio per la città di Rapallo, in quegli anni uno tra i più vivaci centri della cultura mondiale, dove Ernest Hemingway, in compagnia della prima moglie Hedley, si recò per visitare qualche giorno Ezra Pound.