(Il Secolo XIX,, 28/06/20) – Controllare che i possessori di cani abbiano sacchetti e bottiglietta; verificare che i cestini gettacarta non vengano utilizzati come bidoni per l’indifferenziata e far rispettare l’ordinanza sindacale che prevede l’utilizzo della mascherina anche nel centro storico. Sono i compiti della Guardia Nazionale Ambientale, ente di Volontariato riconosciuta come “Associazione di Protezione Ambientale”, in servizio da oggi per le strade di Santa Margherita Ligure.

Grazie a una convenzione siglata appositamente con il comune, i volontari della Gna informeranno sulle normative vigenti in città e sulla corretta dotazione per chi porta un cane a passeggio e verificheranno che i cestini gettacarta non vengano utilizzati per conferire i rifiuti che vanno invece smaltiti secondo le procedure del gestore. Inviteranno anche cittadini e ospiti a utilizzare correttamente le mascherine nelle zone della città dove sono obbligatorie.

Le Guardie Nazionali Ambientali sono autorizzate dalla Prefettura a elevare contravvenzioni «ma in una prima fase informeremo e saremo di supporto a cittadini e ospiti» dice Massimo Superbi responsabile del distaccamento Rapallo della Guardia Nazionale Ambientale che aggiunge: «Ringraziamo il sindaco Paolo Donadoni per la fiducia nei confronti delle Guardie Nazionali Ambientali. Affrontiamo l’impegno con la responsabilità che una città come Santa Margherita Ligure richiede».

Il Secolo XIX, Controlli per mascherine e cani, a Santa Margherita scende in campo la Guardia Nazionale Ambientale

FOLLOW US

YOUTUBE

Onda Facebook

YouTube Channel

Advertisement