Environment

La patata americana non è affatto americana

(Ansa, 25/05/18) – La patata dolce americana indispensabile contorno del tacchino nel giorno del Ringraziamento non è affatto americana: fossili scoperti in India indicano che è originaria dell’Asia e molto più antica del previsto, forse addirittura del Paleocene, tra 66 e 56 milioni di anni fa, quando esisteva ancora il gigantesco continente Gondwana.

Lo studio, pubblicato sulla rivista dell’Accademia americana delle scienze, Pnas, dal gruppo coordinato da David Dilcher, dell’università americana dell’Indiana, ha identificato 17 fossili di foglie scoperti in India, nello Stato di Meghalaya, e che risalgono a 57 milioni di anni fa: appartengono a piante della stessa famiglia di cui fa parte la patata dolce. Precedenti studi facevano invece risalire l’origine della stessa famiglia di piante a circa 35 milioni di anni fa nel Nord America.

“Questi dati – assicura Dilcher – saranno utili ad altri lavori in cui i ricercatori stanno cercando di capire quando si sono evoluti i principali gruppi di piante da fiore”.

Nonostante il nome ‘patata dolce’ o ‘americana’, il legame botanico di questa varietà con le patate comuni (Solanum tuberosum L.) è minimo. Le seconde appartengono infatti alla famiglia delle Solanaceae, come pomodori, peperoni e melanzane. Mentre la patata dolce appartiene alla famiglia delle Convolvulaceae, che comprende circa 57 generi vegetali e 1.880 specie ed è attualmente distribuita nelle regioni tropicali e subtropicali.

Ansa, La patata americana non è affatto americana