Liguria

L’ulivo di Lavagna alla conquista del Bosco Verticale di Milano

L’ulivo di Lavagna alla conquista del Bosco Verticale di Milano(S.Rosellini – Il Secolo XIX, 09/04/16) – Un ulivo di Lavagna sta per prendere dimora nel “Bosco Verticale” di Milano, in uno dei due celeberrimi grattacieli coperti di vegetazione, progettati dall’architetto Stefano Boeri.

L’albero, 8 anni di età, prelevato dalla meravigliosa collina di Santa Giulia, è fornito dalla Cooperativa Agricola Lavagnina, per un’iniziativa condivisa con il Comune di Lavagna, che questa mattina è stata illustrata dettagliatamente: «L’idea è nata lo scorso ottobre, durante la manifestazione “La favola dell’olio” – ha raccontato Annabella Vattuone, assessore all’Agricoltura – Siamo riusciti a fare pervenire la proposta all’architetto Boeri, che ci ha risposto parlando di “fatto straordinario”».

Così, mercoledì, 13 aprile, alle 9.30, è fissata la piantumazione dell’ulivo su un terrazzo al ventesimo piano di via Federico Confalonieri 8, ovvero nell’edificio che ha vinto, lo scorso anno, il prestigioso premio internazionale Highrise Award.

Non è l’unico riconoscimento che gli ulivi e l’olio lavagnese ottengono in questi giorni: «Insieme con Leivi e Sestri Levante – ha ripreso la Vattuone – per la Domenica delle Palme abbiamo portato i rami di ulivo offerti per il sagrato del Vaticano; ieri, invece, l’azienda agricola Orseggi ha ritirato a Sorrento il premio “Sirena d’Oro” per il suo olio».

Original source: http://www.ilsecoloxix.it/p/levante/2016/04/09/ASgZXOIC-verticale_conquista_lavagna.shtml