Favorites Ideas Lifestyle

Mario Draghi nel futuro dell’Italia

Mario Draghi nel futuro dell’Italia

(Angelo Cacciola Donati – Onda International, 06/02/21) – La pandemia e la crisi economica hanno reso ancor più precaria la situazione italiana, mentre la precarietà e la povertà continuano a crescere. Il governo Conte ha cercato di governare in modo onesto, ma è mancata l’autorevolezza necessaria per i grandi e necessari cambiamenti.

La pandemia, a ben vedere, ha rappresentato il campanello di allarme per un sistema economico e sociale che non è più in grado di garantire il benessere della popolazione. Lo sfacelo ambientale e il cambio climatico rendono sempre più probabili epidemie d’ogni sorta, in un susseguirsi continuo di disastri ecologici.

Diviene, pertanto, indispensabile un enorme sforzo unitario per un grande ed audace cambiamento. Risulta ancora difficile disegnare tale sfida, anche se non ne mancano i capisaldi. Parliamo di trasporto e mobilità, con la scomparsa dei mezzi che utilizzano prodotti fossili (benzina e diesel in particolare); di un turismo di massa selvaggio che dovrà ridimensionarsi e localizzarsi; di un consumismo esacerbato e fuori di ogni logica; di rendere le nostre città eco-compatibili; di creare un tessuto produttivo con emissioni vicine allo zero; e così via, in una serie di misure per molti versi “rivoluzionarie”.

Il completamento della rivoluzione tecnologica offrirà gli strumenti adeguati a realizzare queste trasformazioni, unitamente a vasti programmi di formazione volti al reinserimento della popolazione che svolgeva occupazioni ormai obsolete. Milioni di persone dovranno cambiare lavoro o mutarne il modo di svolgimento, in un processo per molti versi epocale.

Tutto ciò richiede che la direzione del governo italiano sia affidata a una persona autorevole e competente come Mario Draghi. Possiamo essere contrari o diffidenti rispetto all’attuale sistema però, a meno di non effettuare un vero e proprio ribaltamento delle basi della nostra società, è preferibile affidarsi alle capacità e all’esperienza di colui che è stato presidente della banca europea ed è profondo conoscitore del mondo finanziario ed economico.

Our best book

YouTube Channel

Send this to a friend