(A.Frenda – Il Corriere della Sera, 05/06/20) – Piatto versatile della tradizione gastronomica giapponese, la tempura consente di avere una frittura più leggera grazie alla sigillatura con pastella. Ma attenzione all’olio: non dovrà essere troppo bollente. E ricordatevi l’infarinatura.

INGREDIENTI

75 g di maizena
200 g di farina
250 ml di acqua frizzante molto fredda
1 cucchiaino di sale da tavola
1 mazzo di broccoletti
4 fiori di zucca
100 g di fagiolini
1 mazzo di asparagi
300 g di gamberi crudi
60 ml di salsa di soia
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaio di zenzero a julienne
q.b. olio di semi per friggere

PREPARAZIONE

1
Per prima cosa occupatevi della pastella. Mescolate in una ciotola la maizena e la farina. Unite l’acqua frizzate e amalgamate il tutto per ottenere un composto omogeneo ma ancora grumoso. Conservate la pastella ben fredda.
2
Pulite e mondate tutte le verdure e sgusciate i gamberi togliendo l’intestino (la parte nera che si trova sul dorso).
3
Mescolate un altro cucchiaio di farina in una ciotola con il sale e tuffateci dentro le verdure e i crostacei. Riscaldate una padella con abbondate olio bollente.
4
Procedendo a più riprese intingete ortaggi e gamberi nella pastella e, quando l’olio avrà raggiunto la temperatura adeguata (intorno ai 180°C) tuffateli dentro. Friggete il tutto per 2-3 minuti fino a che la pastella non sarà ben dorata. Scolate e serviteli con una salsina fatta con la salsa di soia, il limone e lo zenzero a julienne. A piacere potete aggiungere anche del peperoncino fresco.(Ha collaborato Tommaso Galli)

A.Frenda – Il Corriere della Sera, Tempura di gamberi e verdure