Liguria

Uscio, le mie campane in Corea del Sud

Uscio, le mie campane in Corea del Sud

(E.Meoli – Il Secolo XIX, 22/08/19) – Hanno lasciato lo stabilimento di Uscio e sono pronte a partire via mare e dentro un container le campane fuse dalla fabbrica Trebino di Uscio e destinate alla Corea del Sud. È Giorgio Trebino, titolare della storica fabbrica di campane e orologi da torre di Uscio, fornitore ufficiale di Città del Vaticano, a raccontare l’ultima impresa portata a termine in questi giorni: la costruzione di sette campane da una tonnellata e di un orologio per la nuova cattedrale coreana di Namyang, a due passi da Seul.

È qui che nel 2011 l’archistar Mario Botta, svizzero ticinese, una delle grandi firme dell’architettura contemporanea, ha ricevuto l’incarico di progettare l’edificio che dovrà diventare un riferimento per i cattolici della Corea del Sud e in generale per l’estremo Oriente.

E.Meoli – Il Secolo XIX, Uscio, «le mie campane dal golfo Paradiso alla Corea del Sud»